martedì 26 agosto 2014

Plumcake con albicocche e farina integrale

La colazione di Lorenzo. Il momento più drammatico della giornata. Non vuole niente. Non ha mai voluto niente. Né dolce né salato. Neanche latte. Niente. Come suo padre, ahimè. Che io sono sempre del pensiero che i bimbi mangiano quando hanno fame e non vanno pressati. Peccato che una mattina ha cominciato a barcollare e a dire che girava tutta la stanza: calo glicemico. Bene.
E allora provo a cucinare con lui: ogni tanto facciamo la torta, ogni tanto i muffins, ogni tanto i biscotti. E così ci si prova a fare un minimo di colazione, ma che fatica!
E oggi ho preparato questo meraviglioso plumcake. Dite che l'ha mangiato? figuriamoci...
E allora è tutto lì, porzionato e surgelato per le MIE colazioni dei giorni a seguire...
Ma andiamo alla ricetta:
ingredienti (12 fette, ognuna 200 kcal)

  • 250 g di farina integrale (800 Kcal)
  • 350 g di albicocche senza nocciolo (350 Kcal)
  • 60 ml di olio extravergine di oliva (540 Kcal)
  • 180 ml di yogurt bianco (200 kcal)
  • 100 g di zucchero (400 kcal)
  • 2 uova (120 kcal)
  • un cucchiaio di lievito
  • scorza grattugiata di un limone non trattato

Laviamo e affettiamo le albicocche. Cuociamole in una padella antiaderente per un paio di minuti a fiamma alta con due cucchiai di zucchero (preso dal totale della ricetta).
Lavoriamo il restante zucchero con le uova, aggiungiamo l'olio, lo yogurt e infine la farina, il lievito e la scorza di limone. Dobbiamo ottenere un impasto morbido.
Inforniamo per circa 40 mn a 180° (fate la prova stecchino).
Servite!

martedì 19 agosto 2014

Pasta e lenticchie summer edition



Che tempo fa dalle vostre parti?
Qui a Bologna è nuvoloso, c'è un bel tempo autunnale che mi manda in estasi. Si, bella l'estate, un po' m'è dispiaciuto avere tempo incerto, ma sinceramente... preferisco il freschino.
Quella che vi posto oggi, però, è ancora una ricetta estiva. Siamo comunque ad Agosto, no?
Si tratta di una pasta e lenticchie fresca e profumata di basilico, che si può consumare tiepida o anche fredda. A Lorenzoexinsonne (shhhh, ora dorme tutta la notte, shhhh, non svegliatelo!) piace tantissimo!

Ingredienti per quattro persone:

  • 250 g di lenticchie già cotte
  • 30 g di basilico fresco
  • 300 g di pomodorini datterini
  • 4 cucchiai d'olio
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • uno spicchio d'aglio
  • sale e pepe q.b.
  • 280 g di pasta corta 

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.
Nel frattempo preparate un pesto con il basilico, il parmigiano e l'olio (io mi giro dall'altra parte... se vi noia preparare il pesto con il mortaio -o il tritatutto- prendete quel barattolo di pesto già pronto che avete in dispensa e prendetene un paio di cucchiai...).
Saltate in padella lo spicchio d'aglio con poco olio, aggiungete le lenticchie (quelle in scatola? ok,è estate, vanno bene pure quelle...) e lasciate scaldare il tutto per alcuni minuti. Aggiungete i pomodorini, lavati e tagliati a rondelle e spegnete. A fuoco spento, aggiungete il pesto e mescolate. Condite la pasta e servite!

Se volete provare questo straordinario pomodorino, vi consiglio di ordinarlo direttamente dai produttori siciliani di NaturalmenteSicilia del marchio Agrivent; vi costa meno di comprarli al supermercato e sono davvero deliziosi. Provare per credere!

Suggerimenti:

  • per fare il pesto ci vuole davvero poco! per questo tipo di preparazioni, uso il pesto di basilico che surgelo dentro i contenitori per fare i cubetti di ghiaccio
  • anche le lenticchie le surgelo porzionate, dopo averle preparate con un pezzetto di carota e cipolla, ovviamente dopo averle tenute in ammollo per il tempo necessario



giovedì 14 agosto 2014

tonno scottato all'aceto balsamico e cipolla caramellatata

Cari tutti, mentre molti di voi si stanno preparando per godersi una bella vacanza al mare, noi siamo già tornati! ma poiché siamo in pieno Agosto e, tra parentesi, le nostre vacanze marine non sono andate benissimo causa imperante maltempo, ci vogliamo sentire ancora in ferie. Facciamoci aiutare da piatti a basso sbattimento come questo:
un semplice filetto di tonno cosparso di cipolla caramellata. Goloso, vero?
ed ecco la ricetta per 4 persone:
Ingredienti:

  • quattro filetti di tonno
  • 80 ml di olio extravergine di oliva
  • 2 cipolle rosse di Tropea
  • 40 ml di aceto balsamico di Modena
  • 2 cucchiai colmi di zucchero
  • sale e pepe q.b.
  • rucola per decorare
Per prima cosa, mettiamo a marinare i filetti di tonno in metà dell'olio. Aggiungiamo una spolverata di pepe. Mettiamo da parte per almeno trenta minuti.
Peliamo e affettiamo le cipolle. In una padella antiaderente versiamo lo zucchero e le cipolle affettate. Mettiamo il coperchio e lasciamo cuocere a fuoco bassissimo per una decina di minuti, mescolando di tanto in tanto. A questo punto, aggiungiamo metà dell'aceto balsamico e lasciamo cuocere per altri cinque minuti.
Cuociamo su griglia ben calda il tonno, bastano pochi minuti per lato (io, che non amo tantissimo il pesce, tendo a cuocerlo troppo, non fate il mio errore!).
Impiattiamo e completiamo con un filo d'olio, un pizzico di sale e un paio di cucchiai di cipolla caramellata. Se ci piace, uniamo la rucola e serviamo!
Buona estate a tutti!


lunedì 7 luglio 2014

insalata con rape, pistacchi e feta e dressing all'arancia

- Cosa mangiamo stasera?
- Insalata!
Questo si sente dire il mio compagno da un po' di giorni a questa parte. 
Io d'estate praticamente smetto di cucinare. Non esiste accendere il forno, se non per rarissime eccezioni (tipo la domenica che non resisto a cuocere un po' di biscotti e pizza per cena) e l'estate chiama piatti freddi, veloci e possibilmente golosi anche! E quest'estate credo che di insalate ne preparerò tante, ma così tante che mi sa che per tutto luglio e probabilmente anche agosto, vedrete solo delle insalate!
Questa è a base di  lattughino e valerianella che potrete trovare nella linea di prodotti Insal'arte, il nuovo marchio ombrello di Ortoromi, per le insalate per la linea di insalate di IV gamma dell'azienda. 
Ingredienti (abbondanti) per 2 persone:
  • una rapa rossa a fette sottili
  • 150 g di valerianella
  • 150 g di lattughino
  • 160 g di feta a cubetti. 
  • una manciata di pistacchi canditi
  • pepe rosa
  • dressing all'arancia
per i pistacchi canditi: 
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 16-18 pistacchi 
  • una punta di cucchiaino di cumino (in semi o in polvere)
Sciogliamo lo zucchero in un pentolino, aggiungiamo i pistacchi e spegniamo. Mescoliamo velocemente e versiamo su un piano da lavoro in marmo (o in una teglia con carta forno) per far raffreddare. Aspettiamo che si freddino un poco e dividiamoli l'uno dall'altro.
I pistacchi canditi si conservano in un contenitore ermetico per qualche giorno; a contatto con sostanze umide si sciolgono, quindi è meglio metterli nell'insalata solo poco prima di consumarla.
In una ciotola condiamo con il dressing all'arancia (la ricetta nel post precedente) lattughino e valerianella. Aggiungiamo i pistacchi e la feta. Mescoliamo.
Disponiamo le fette di rapa rossa su un piatto. Adagiamo su di esse l'insalata, decoriamo con pepe rosa e serviamo.
La foto sopra è l'impiattamento figo, quella quaggiù è come la mangiamo di solito :D

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...