giovedì 19 maggio 2011

insalata di miglio in stile greco


Io non ho ancora capito quali cibi mi fanno bene e quali cibi mi fanno male;
so per certo che la carne rossa mi intossica, lo sento immediatamente, mi si contorce lo stomaco e sovente devo correre in bagno...ma la mangio, una volta ogni 10-15 giorni perché mi piace.
Mi intossica il nichel, al quale sono allergica, così evito la cioccolata  (non  mi ha mai entusiasmato) ma mai potrei  eliminare i pomodori!
Una volta ho provato a testare le mie intolleranze alimentari; ho incontrato così una  naturopata pazza che in base ai risultati del "Vega test"  dai quantomeno dubbi riscontri scientifici,  mi ha trovata intollerante a: 
latte di mucca e derivati, grano, lievito, uva (e quindi vino), barbabietola da zucchero (e quindi zucchero e derivati), nonché pomodori, melanzane, peperoni (e peperoncino), cipolla e aglio, patata e svariati tipi di legumi e frutta secca...: "no, al cioccolato non sei intollerante!"...
praticamente mi aveva lasciato la carne (che pero' mi intossica sul serio), il pesce, che ahimè detesto, e qualche verdura!!! certo potevo mangiare prodotti da forno con farina di farro...ma considerato quello che costano ne avrei decisamente mangiato meno...
La naturopata pazza (che a un certo punto mi ha cominciato a parlare del suo divorzio, delle difficoltà di gestire un figlio da soli, del suo passato anoressico-bulimico...praticamente ci mancava solo che si sdraiava sul lettino...)  ha infine provato a convincermi a fare una dieta assicurandomi che se l'avessi seguita scrupolosamente per un paio di mesi avrei perso tantissimi chili... già il fatto stesso che la dieta fosse prestampata (Io: "scusi dottoressa, ma come mai ha una dieta prestampata se ognuno ha le proprie intolleranze?" lei: "si è visto che tutti sono intolleranti a queste cose, è rarissimo trovare qualcuno che non lo è; se e quando capita, aggiungo gli alimenti che il paziente può mangiare."...) ma sfiderei chiunque a non dimagrire senza pasta e pane, formaggi di sorta (si quelli di capra...peccato costino sempre un botto e sono da cercare con la bacchetta del rabdomante...), zucchero e alcool di qualsiasi tipo...
il succo della storia? io mi sono rassegnata! mangio quello che mi va e amen!
l'unica cosa che cerco di fare, oltre a rifuggire come la peste dai prodotti confezionati,  è variare alimentazione cercando di portare in tavola ogni giorno qualcosa di diverso;

è così che ho ri-scoperto il miglio, cereale nobilissimo che se vi fate un giro sulla rete chissà quante e quali proprietà miracolose gli hanno attribuito!!!
io lo mangio soprattutto perché è buono, veloce da preparare e versatile!!!
questa la ricetta per una bella insalata per due:




- 160 gr di miglio sciacquato e cotto con c.ca 350 ml di acqua per 20-25 mn.: l'acqua verrà assorbita dal miglio, non dovrebbe esservi necessità di scolarlo, in cottura controllate che vi sia acqua a sufficienza e aggiungete un pizzico di sale.
- mezza cipolla di tropea finemente affettata
-100 gr di feta
-una manciata di olive nere e qualche pomodoro secco tagliato a filetti
- un piccolo cetriolo tagliato a dadini e/o a fette e1 pomodoro a dadini
- 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
-foglioline di menta fresca e pepe nero
Le dosi sono chiaramente indicative! regolatevi secondo gusto!

Una volta raffreddato il miglio aggiungere tutti gli ingredienti, una bella mescolata ed e' già pronta da mangiare! volendo si può anche preparare il giorno prima magari in occasione di un buffet colorato:
anche questa volta ho utilizzato i deliziosi contenitori finger-food di Atmosfera Italiana; ancora una volta figurone assicurato!

9 commenti:

  1. E' molto bella questa tua ricetta, ciao

    RispondiElimina
  2. ma tesor, mi stai diventando la regina del finger food...và che bella anche questa presentazione!!
    e non solo la presentazione, questo piatto mi fa tanta voglia, ho appena cotto gamberi e pollo da fare col cous cous ma quasi quasi mi lancio sul miglio che non ho mai mangiato!
    già sento i miei due uomini dirmi che non sono uccellini, ma chissene....!
    il pacco di atmosfera mi è arrivato, graie per l'info! smack!

    RispondiElimina
  3. Molto invitante...complimenti.


    ciao

    RispondiElimina
  4. Ciao cara, certo che con tutte queste cose che ti fanno male, non è mica facile la vita.
    Sia che il miglio è da un po' che vogliamo provarlo, un cereale che ci stuzzica!
    Bellissima, fresca e leggera questa insalata. tutta da provare.
    baci baci

    RispondiElimina
  5. ma che bel piatto!!! e come l'hai fotografato bene!!! un bacio grande ELY

    RispondiElimina
  6. Però, secondo la naturopata, potevi diventare alcolizzata, non c'erano controindicazioni!! :-))) Carinissima la tua insalatina...ciao!

    RispondiElimina
  7. diciamo che più che farti seguire una dieta questa voleva farti seguire il digiuno! se vuoi una dieta seria vai da un medico che prima di tutto ti fa fare analisi serie e non riti tra il woodoo e dio solo sa cosa per capire cosa puoi e cosa non puoi mangiare,poi un medico non elimina proprio nulla da un buon regime alimentare prchè tutto fa bene all'organismo, semplicemente insegna ad avere uno stile alimentare sano e ordinato! detto ciò ti faccio i complimenti per questa bella ricettina e per la bella presentazione! a presto e buon weekend!

    RispondiElimina
  8. ciao cara! deliziosa la tua insalata stile finger food! le fotografie sono bellissime! un bacione!

    RispondiElimina
  9. Davvero bella, piuttosto salutare, e nient'affatto triste! Sara' la mia cena di stasera. BElla la presentazione, e adoro la proporzione miglio-altri ingredienti.

    RispondiElimina

fammi sapere cosa ne pensi!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...