domenica 25 aprile 2010

torta al limone

L'idea di realizzare questa torta nasce dalla conversazione con un mio originale collega (non ti offendi se ti chiamo originale, vero?) che sovente pranza con un pacchetto di crackers e che afferma di non avere alcun interesse verso il cibo, eccetto che per la torta al limone confezionata di una nota marca di supermercato fin troppo presente nel nostro territorio.
Ora, come amante della buona tavola nel bene o nel male, mi sento ferita nell'orgoglio: con tutte le leccornie che l'uomo ha partorito con la fame, la golosità e l'ingegno come si fa a sostenere che si va pazzi per una torta industriale!!!
certo, a onor del vero il collega in questione ha aggiunto che di sicuro ci dev'essere qualche strano componente in quel dolce che crea dipendenza...un po' come le patatine di un certa catena di fast food... e questa teoria magari ha un fondo di verità, chissà...
comunque io me ne guardo bene dall'assaggiarla e me ne preparo una con le mie manine che per certo non conterrà il famigerato olio di palma tanto amato dall'industria alimentare (fatevi un'idea a riguardo: magari qui e qui).
Riguardo alla ricetta io ne ho usate 3 ed ecco qui gli ingredienti:

per la pasta frolla( la mia solita):
170 gr farina (a seconda del tipo di farina e da quanto sono grandi le uova...)
70 gr burro
60 gr zucchero
1 uovo grande
un pizzichino di sale

per la crema al limone (da Cenerentola in cucina; tra parentesi le mie modifiche):
100 gr di zucchero; (125 gr)
1 uovo (grande);
70 gr di burro; (90 gr)
il succo e la buccia di un limone e mezzo (non di più altrimenti sa troppo di limone!)
40 gr di farina (65 gr);
250 gr di latte (350 gr);
vanillina (omessa);
1 pizzico di sale.
(in aggiunta 70 ml di limoncello);

per la pasta margherita (di Imma a sua volta presa da Marjlet):
60gr. farina 00
65gr.fecola di patate
mezza bustina lievito per dolci
65gr. gr. di burro
100gr. zucchero a velo
3 uova
scorza di limone
fialetta aroma limone (omessa)
un pizzico di sale

dice Imma: "Separare tuorli dagli albumi. sbattere gli albumi a neve e metterli in frigo. sbattere tuorli con zucchero a velo e scorza di limone grattuggiata. a questo punto NON USARE PIU' SBATTITORE SOLO UN CUCCHIAIO E UNIRE IN QUEST'ORDINE ANOMALO unire gli albumi alla crema di uova delicatamente con movimenti verticali per non smontare gli albumi;unire farina, fecola, lievito e pizzico di sale setacciati insieme sempre con un cucchiaio e movimenti verticali e per ultimo il burro fuso"

Si stende la pasta frolla e si dispone dentro una tortiera da 26 cm; si versa la crema lasciandone un po' da parte per la decorazione; si copre la crema con l'impasto della pasta margherita e si dovrebbe versare la crema avanzata a mo' di raggiera sull'impasto...io me ne sono dimenticata e ho infornato il dolce a 160° per 30-40 minuti;
Per la decorazione ho così preso la crema avanzata e ci ho aggiunto qualche cucchiaio di gelatina al limone: non lo fate! sa già di limone non bisogna aggiungerne dell'altro! con il cucchiaio ho distribuito la crema sulla torta e cosparsa di zucchero al velo.
Buonissima! la rifarò di certo sperimentando nuove variazioni sul tema e magari ne porterò una fetta al mio caro collega!


16 commenti:

  1. questa temo fa la feci anch'io è davvero golosissima e ti è venuta una favola!!!!baci imma

    RispondiElimina
  2. @imma:
    infatti sei citata nella ricetta! buona buona! presto ne faccio una variante primaverile...
    bacio!

    RispondiElimina
  3. Dev'essere fantastica!!
    Complimenti!! ;)

    RispondiElimina
  4. Buonissima! L'ho fatta parecchie volte anch'io, anche se con una ricetta leggermente diversa.
    Mangiane una fettonza pure per me! Baci

    RispondiElimina
  5. wow è strepitosa!! bravissima! ciao!

    RispondiElimina
  6. Ed il tuo collega ha apprezzato?? Questa è decisamente meglio di quella della nota marca....sopratutto perchè l'hai fatta tu!
    Le torte al limone son davvero semplici e leggere, e quindi sempre apprezzatissime!
    baci baci

    RispondiElimina
  7. l'avevo provata anche io con una ricetta che girava su alf ma non mi aveva soddisfatto , proverò la tua

    RispondiElimina
  8. Io invece ancora non l'ho provata,davvero un peccato a quanto pare...

    RispondiElimina
  9. E' buonissima ,io l'ho fatta e postata un pò di giorni fa!E' stata una vera sorpresa,ancora la sogno e ora rivederla da te mi fatto venire una voglia!Bravissima tesò,un bacio e buonanotte!

    RispondiElimina
  10. anche se la citata è prodotta praticamente a casa mia non l'ho mai presa, come non prendo merendine o altro di confezionato, creeranno dipendenza ma a me neanche attraggono! anche se non hai fatto la raggiera non importa, deve essere squisita!

    RispondiElimina
  11. io non so se gliela darei al tuo collega una torta cosi buona, fai in modo che se la meriti :-)))

    RispondiElimina
  12. Non si può preferire l'industriale all'artigianale!!! Sono certa che se tu facessi provare la tua torta al collega, ne diventerebbe schiavo!!
    Complimentissimi, la tua torta è fantastica :)

    RispondiElimina
  13. chissà se potrò usare la tua torta come metadone,o se me la daranno al centro di recupero per
    torta-al-limone-dipendenti.
    Intanto ti posto una ricetta anch'io:
    -1 cestino al supermercato
    -qlc euro alla cassa
    -1 coltello per tagliare
    semplice,no?
    ps evviva il digiuno ^_^

    RispondiElimina
  14. @ Laura: da provare!
    @ Luna: lo so! è la prima ricetta che feci dal tuo blog, ma non avevo fatto le foto! anche la tua versione era buonissima!
    @ federica: grazie, se non l'hai mai fatta provala!
    @manu e silvia: prima o poi gli e la portero'...se fa il bravo!
    @Agatanita: ci sono veramente mille ricette; per questo ho preferito fare un mix "a sentimento"!
    @ilcucchiaiod'oro: chissà come ti esce meravigliosa con quelle manine sante!!!
    @Damiana: infatti! l'avevo vista! e la prossima volta provo la tua ricetta!
    @Dauly: ehh! purtroppo della nostra scuola ne sono rimaste poche!
    @Gunther: infatti ;)
    @Danea: grazie!!!
    @ Originale: :) avrai solo una sovrapproduzione di certi ormoni che aumentano il senso di sazietà...
    prima o poi ti faro' provare la mia! se ne diventi dipendente allora dovremo aprire questo ristorante!

    RispondiElimina
  15. grazie Shade per avermi segnalata questa qui, la tua e' venuta benissimo come avrei preferito venisse la mia, la provero'. Credo, forse, ho capito lo sbaglio, che ho fatto nella mia :-)
    La dose della mia pasta margherita era troppa per quello e' uscito una pound cake compatta e densa :-D
    Un baci8 e di nuovo grazie!

    RispondiElimina
  16. ho seguito la ricetta alla lettera ed è venuta veramente bene!!! grazie mille!

    RispondiElimina

fammi sapere cosa ne pensi!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...