giovedì 19 gennaio 2012

Torta Leone, grauuuurrr!

 
Quanto mi sono divertita a preparare questa torta per Tiago! se non altro perché per realizzarla ho coinvolto il mio compagno che mi ha aiutato con i pezzi in pasta di zucchero... i miei cinque anni di scuola d'arte non sono serviti un granché...
   L'idea della torta non è certo farina del mio sacco! l'ho spudoratamente copiata da qui: tra l'altro, non essendo riportata la ricetta ho chiesto a mezzo facebook di cosa potesse essere fatta la barba! devo dunque ringraziare in ordine di apparizione Veronica, Giovanna, Patty, Teresa, Romana... tutte preziosissime! io ho usato alla fine la crema al burro (che emozione! la mia prima volta con la crema al burro e, come vedete dalla foto, ho fatto  delle prove prima di mettermi a decorare la torta vera e propria). In realtà la barba nella torta originale è di glassa reale...solo dopo averla fatta ho ricevuto risposta dall'autrice che mi ha indicato la pagina dov'era presente la spiegazione... proverò, prima o poi...

bando alle ciance, ecco la ricetta!
ingredienti:


per il pan di spagna (bisogna cuocerlo due giorni prima)
6 uova
180 gr farina
180 gr zucchero
In una ciotola montare le uova intere con lo zucchero (circa 20 mn), incorporare la farina mescolando delicatamente dal basso all'alto per evitare che si sgonfi l'impasto. Versare in una teglia di 24 cim imburrata e infarinata (o ricoperta di carta forno) .
Cuocere in forno a 180° per .... ehmm.... ad occhio mezz'ora... Io, una volta che sento il profumo diffondersi per la casa, faccio la prova stecchino :).
Conservare avvolto in un telo pulito.


Per la crema di burro:
800 ml di panna (in alternativa 400 gr burro)
400 gr di zucchero al velo
3 cucchiai di latte condensato fatto in casa

dunque: per la crema al burro ci vuole il burro freschissimo, come mi ha consigliato Teresa. Per ottenere del burro freschissimo fatelo voi, come mi ha consigliato Romana!
Basta montare la panna fino a montarla bene, e poi continuare a frullare fino a che non si separa la parte grassa, ovvero il nostro burro, dalla parte liquida. Scolate bene e avrete il vostro burro freschissimo!
Tenete anche il liquido! potrete usarlo per preparare muffins, torte etc. Avrete ottenuto infatti del latticello non fermentato, più dolce quindi rispetto all'originale, ma comunque buonissimo!
   Per fare la crema di burro, con le fruste montate prima il burro e poi aggiungete lo zucchero e il latte condensato: vi do il consiglio che mi ha dato Teresa: il burro deve avere la consistenza di una pomata prima che incorporiate lo zucchero, altrimenti rischiate di sentire i granelli di zucchero!
Montate la crema per una decina di minuti e infine dividete in 2 l'impasto. Colorate di due colori diversi.

per la farcitura:
500 ml latte
100 gr zucchero
70 gr farina
2 uova intere
estratto di vaniglia
300 ml panna montata zuccherata con 25 gr di zucchero
In un pentolino scaldiamo il latte. In un altro mettiamo le uova, la farina e lo zucchero e mescoliamo per bene con una frusta. Aggiungiamo il latte caldo (ma non bollente) e portiamo ad ebollizione. Mescoliamo a fuoco basso fino ad ottenere una crema densa. Aggiungiamo l'estratto di vaniglia, mescoliamo e spegniamo la fiamma. Una volta raffreddata, incorporiamo la panna zuccherata.

per le decorazioni:
300 gr pasta di zucchero colorata
100 gr cioccolato plastico
alcuni bastoncini di Mikado
non mi dilungo su come si prepara la pasta di zucchero o il cioccolato plastico: io ho preso le ricette da cookaround, senza cambiare una virgola! certo è che la pasta di zucchero è bella da vedersi ma ha un gusto orribile! dovevate vedere le facce di chi ha mangiato bocca, orecchie e lingua... ma tant'è!

inoltre:
uno sciroppo fatto con 2 cucchiai di zucchero e 120 ml di acqua 
gelatina di albicocche (va bene anche della marmellata di pesche passata con un colino a maglia stretta)
coloranti alimentari (rosso, arancio, giallo e caramello)

Per l'assemblaggio (da fare la sera prima):
tagliare il pan di spagna in quattro dischi che bagneremo con lo sciroppo. Cominciamo a disporre la crema sui vari strati. Una volta finita questa operazione, mettiamo la torta in frigo a riposare (sarebbe meglio riposasse almeno 8 ore, in modo che la crema "incolli" per bene i vari strati).

Per le decorazioni:
preparate un disco di pasta di zucchero che incollerete sulla superficie della torta con della gelatina di albicocche.
Preparate tutti i vari pezzi e incollateli al disco con la gelatina. Inserite le due creme colorate in 2 sac à poche munite di beccuccio a stella di 2 grandezze differenti e procedete a disporre la crema con il beccuccio più grande intorno a tutta la torta. Aggiungete poi i decori con il beccuccio più piccolo.

Una torta facile da realizzare ma molto adatta ad una festa per bambini (io comincio ad esercitarmi per le torte che farò al mio cucciolo... non vedo l'ora!!!).






17 commenti:

  1. Shade, questa torta è un capolavoro!!! Bellissima e deliziosissima!!!

    RispondiElimina
  2. Davvero carinissimo questo leoncino! Brava!!! Un abbraccio ed un sorriso! ^___^ Any

    RispondiElimina
  3. ciao Shade, lieta di conoscerti. Mi sono aggiunta anche io ai tuoi follower, contraccambiando con molto piacere la tua visita.
    WOW che torta! ma che bella è! Hai ragione, è adattissima per i piccoli (sei in dolce attesa a quanto ho capito.. auguroni!) ma anche ai grandi vero? io la papperei senza dubbi! grazie per averla inviata per il mio contest e buona giornata! a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per l'opportunità!!! per fortuna non sono più in dolce attesa! oggi la creaturona compie 3 mesi!!!

      Elimina
  4. Che spettacolo! una torta d'artista questa! a presto
    vale

    RispondiElimina
  5. Ma quanto è bella questa torta! Me la mangerei tutta se non avessi una fifa "leonina" ;-)

    Buona serata

    RispondiElimina
  6. ma sei stata bravissima, e poi che c'entra, in queste cose copiare non è mai copiare, c'è sempre qualcosa di tutto tuo no? io comincerei con un aperitivo di mikado per poi affondare nel pandispagna :) grazie di aver partecipato al giveaway, mi hai fatto troppo ridere con la storia dell'ormone impazzito! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh! impazzito mi par poco!!! non puoi immaginarti il dramma (...) di dover mangiare così tanti dolci per colpa di questi sballottamenti ormonali...
      grazie mille!

      Elimina
  7. Bellissima brava anche io il burro lo faccio da me e l'ho anche postato. La tua torta deve essere anche buonissima, bella soddisfazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie bella! peccato che il burro fatto in casa ha un terribile effetto collaterale: è troppo buono!!!

      Elimina
  8. che bella questa torta, fa una voglia! mi complimento con te per il contest della lenticchia pedina!

    RispondiElimina
  9. Ciao Shade!! ho visto il commento e mi sono catapultata qui! abbiamo un altro aspetto in comune oltre ai pannoli lavabili e le tovaglie sgualcite :-D la preparazione di torte con la pdz ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh! non sono mica brava come te, però!

      Elimina

fammi sapere cosa ne pensi!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...